IL RUSSAMENTO

IL RUSSAMENTO

Il russamento è un fenomeno sgradito che deriva dalla vibrazione delle vie aeree superiori. Le parti che subiscono le vibrazioni sono il palato molle e l’ugola. Il russamento è influenzato dall’ostruzione delle vie aeree nasali. Se queste sono ostruite totalmente o parzialmente il russamento diventa più intenso. Può essere innocuo se si limita “solo” ai suoni sgradevoli senza altri impatti sulla convivenza. Si parla di roncopatia primaria o di russamento puro.
Il russamento può invece essere anche il sintomo di una sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS, Obstructive Sleep Apnea Syndrome). Il termine apnea ha origine dalla lingua greca e significa “senza fiato”. La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno è caratterizzata da brevi interruzioni nella respirazione a causa della chiusura delle vie aeree superiori e determina la riduzione dell’apporto di ossigeno nel sangue. Di conseguenza può provocare la riduzione dell’ossigenazione nei tessuti (soprattutto del cervello e del cuore) e il loro danneggiamento. La causa sta nella stenosi patologica delle vie aeree durante il sonno. La stenosi si presenta soprattutto sul palato molle, sulle tonsille dietro la base della lingua, spesso in più livelli. La sindrome OSAS all’età di 30-60 anni si presenta nel 4% delle donne e nel 2% degli uomini. La roncopatia primaria non è accompagnata dalla riduzione di saturazione dell’ossigeno e da altri disturbi ma viene considerata come una predisposizione all’OSAS.

Successivamente ad una visita specialistica, per la rimozione del russamento raccomandiamo uno dei seguenti metodi:

› LAUP

(uvuloplastica con laser) intervento chirurgico con laser che interessa il palato molle, il cui risultato è il rafforzamento e accorciamento del palato molle. L’intervento viene eseguito in anestesia locale, all’occorrenza in anestesia generale leggera e breve.

› METODO A RADIOFREQUENZA

la riduzione termica dei tessuti (Sonnoplastica, ossia radiofrequency volumetric tissue reduction, RFVTR ) consiste nell’applicazione dell’elettrodo a radiofrequenza in più (5-7) punti sul tessuto del palato molle, che per effetto del successivo riscaldamento diminuisce il suo volume e si irrobustisce. Per una totale eliminazione del russamento sono necessarie più sedute (circa 2-3).

› INTERVENTO COMBINATO

consiste nella combinazione di entrambi i metodi. Nella prima fase viene effettuata la ricostruzione del palato molle e nella seconda con utilizzo dell’elettrodo a RF viene ridotto il volume e viene rafforzato.